logo studio riflessologico

SAI RICONOSCERE IL TUO MAL DI TESTA?

23 Set 2020 - news, Zero emicrania

SAI RICONOSCERE IL TUO MAL DI TESTA?

Vuoi capire come riconoscere il tuo mal di testa?

Se lo riconosci lo affronti meglio.

Ci sono diversi tipi di mal di testa ed il dolore che ti possono provocare non è sempre lo stesso.

Oggi ti voglio mostrare 3 tipi di mal di testa differenti:

  1. Mal di testa da Sinusite
  2. Cefalea muscolo tensiva
  3. Emicrania

Scopriamoli insieme e prova a riconoscere la tua tipologia di mal di testa!

 

MAL DI TESTA DA SINUSITE

Guarda l’immagine qui sotto per vedere le zone colpite.

mal di testa: come riconoscerlo

 

Le zone colorate in verde ti indicano le parti colpite dal dolore ed i sintomi che potresti riscontrare.

Infatti potresti avere:

  • Dolore o senso di pressione nella zona della fronte e delle sopracciglia che peggiora se ti pieghi in avanti o ti sdrai
  • Naso che cola o intasato o tappato
  • Una sensazione di gonfiore sulla zona delle guance 
  • Una sensazione di stanchezza generale (indicato dalla linea tratteggiata)

 

CEFALEA MUSCOLO TENSIVA

mal di testa: come riconoscerlo

 

Questo tipo di mal di testa ha due forme:

È cronica se il dolore ti perdura per settimane o addirittura mesi.

È invece episodica se gli attacchi ti perdurano dai 30 minuti ai 7 giorni.

Anche in questo caso i sintomi possono essere molteplici.

Guarda l’immagine: le zone colorate in giallo ti indicano le parti colpite dal dolore e ti indicano i sintomi che potresti riscontrare:

  • Una maggiore sensibilità del cuoio capelluto
  • Un indolenzimento del collo e delle spalle
  • Una pressione sulla fronte, ai lati e dietro la testa. Il classico dolore da cerchio alla testa per intenderci! Proprio su questo argomento ho scritto un articolo apposta che puoi trovare qui.

 

EMICRANIA

È una delle forme più comuni del mal di testa. 

Di solito il dolore lo senti ad un lato della testa o su entrambi.

L’emicrania in realtà si sviluppa in 4 fasi, ma non sempre le attraversi tutte.

mal di testa: come riconoscerlo

 

Le zone colorate di rosso ti indicano le parti colpite dal dolore e ti indicano i sintomi che potresti rincontrare.

Andando nel dettaglio vediamo le 4 fasi che potresti attraversare:

  1. Fase cosiddetta prodromica. cosa ti può succedere in questa fase? Semplicemente 1 o 2 giorni prima dell’emicrania potresti avere un aumento dell’appetito e della sete, sbalzi d’umore, rigidità al collo o sbadigli frequenti.
  2. Aura. Questa fase può presentarsi prima o durante l’emicrania. Potresti vedere dei puntini luminosi o fasci di luce. Potresti anche avere degli scatti del corpo ed una brevissima perdita della vista.
  3. Mal di testa, ovvero l’attacco di emicrania vero e proprio. Il dolore colpisce la zona tra le tempie e può durare dalle 4 alle 72 ore. Potresti avere vertigini, essere più sensibile alla luce, nausea, vomito ed offuscamento della vista.
  4. Fase di recupero. Questa fase potrebbe durare fino ad un giorno dopo l’attacco vero e proprio. In questa fase puoi sentirti confuso, lunatico ed avere giramenti di testa.

Non è detto che tu avverta tutti e 4 i punti.

Io ad esempio, che ho soffro di emicrania, conosco perfettamente i punto 3 e 4, invece i punti 1 e 2 mi sono capitati raramente, forse solo una volta!

 

Ora che hai capito come riconoscere il tuo mal di testa vorresti liberartene?

Io ti propongo un rimedio del tutto naturale: la riflessologia

È una tecnica antica che grazie al trattamento di punti precisi nei piedi attenua e rimuove il dolore.

Il suo beneficio su questi problemi è stato riconosciuto da diversi studi scientifici.

Ti voglio riportare uno studio svolto nel 1995 dal Dipartimento di Farmacia presso la Royal Danisch University.

Qui puoi trovare l’intero articolo: http://www.reflexologyresearch.net/ReflexologyHeadacheResearch.shtml

22o pazienti che soffrivano di mal di testa sono stati sottoposti a trattamenti di riflessologia plantare.

Dopo 3 mesi:

  • il 16% è stato curato
  • il 65% ha dichiarato che la riflessologia è stata molto utile
  • il 19% ha smesso di assumere medicine

La conclusione è stata: “Lo studio indica che il trattamento con la riflessologia è in grado di curare o aiutare sia i mal di testa che le emicrania”.

Non male vero?

Ti dirò di più.

Soffrendoci io in prima persona ho studiato un protocollo in cui unendo la riflessologia plantare a quella corporea ti permette di avere un maggior sollievo!

 

Clicca sull’immagine qui sotto e vieni a provare

ZERO EMICRANIA

zero emicrania

Condividi su :