Capita spesso che chi si rivolge a me per la prima volta per un trattamento riflessologico sia un po’ intimorito.
Ho già provato la riflessologia e mi ha fatto malissimo.
Oppure
Mi hanno detto che la riflessologia fa male, ma le ho provate tutte per farmi passare i dolori e non mi resta che tentare anche questo.
E di solito concludono con:
Dicono però che lei sia più delicata, per questo ho deciso di venire nel suo studio.
Di sicuro sono contenta di essere riconosciuta come “quella che non fa tanto male” però vorrei approfondire l’argomento e rispondere una volta per tutte alla domanda: “la riflessologia fa davvero male?
Ecco la risposta: NI!
Lo so, non ti piacerà perché in fondo è una “non risposta”, quelle risposte a metà che io per prima non sopporto.
Ma ora ti spiegherò cosa intendo dire.

la riflessologia fa male

Quando la riflessologia può far male

Chiarisco subito un punto: quando chiedo se la riflessologia fa male mi riferisco al trattamento vero e proprio, in pratica ai 45 minuti di seduta.
Non alla riflessologia in generale, che è una pratica antichissima di medicina naturale.
Sono millenni che viene utilizzata proprio per la sua efficacia nell’alleviare o eliminare del tutto molti dolori.
Il trattamento si base quindi sulla manipolazione di zone riflesse del corpo, collegate alla parte dolorante. Agendo su questi punti vado pertanto a lavorare su altri organi e superfici corporee, arrecando benefici a mente e corpo.
Se vieni da me con un dolore acuto, oppure ormai cronico perché non è mai stato trattato correttamente, è normale che, intervenendo sulla parte correlata, potrai sentire del dolore.

la riflessologia fa male

Faccio un esempio.
Soffri da anni di cervicale, le hai provate tutte ma ora il tuo fisico non risponde più neppure alle medicine.
Io andrò a trattare un punto preciso del tuo alluce, correlato alla cervicale. È facile quindi che sentirai dolore esattamente in quel punto del piede.
È un po’ come quando hai una forte infiammazione: se premo sul punto infiammato, sentirai male. Nella riflessologia funziona allo stesso modo, con la differenza che il punto su cui interverrò non è fisicamente quello in cui di solito hai dolore.

Ma la riflessologia non deve essere un tormento!

Attenzione però: il trattamento riflessologico non deve diventare una tortura.
Studio da anni la riflessologia perché voglio aiutare le persone a star bene, non di certo a farle soffrire con terribili supplizi!
E poi, per avere benefici duraturi, la riflessologia richiede più sedute. Se alla prima ti spaventassi con dolori indicibili, rischierei di non vederti più.
E quindi avrei la fama di quella che fa male e fallirei completamente nel mio obiettivo, ovvero liberarti dai dolori.
Se ci sono stati trattamenti riflessologici che ti hanno fatto male, probabilmente sei incappato in mani sbagliate.
Non voglio screditare il lavoro di nessuno. Purtroppo però alcune persone sottovalutano la riflessologia e credono che sia solo questione di “fare pressione su determinati punti”.
Non è così.

la riflessologia fa male

Come evitare che la riflessologia faccia male

La riflessologia è una vera disciplina che non si ferma alla tecnica vera e propria.
A tutte le persone che vengono nel mio studio, lo Studio Riflessologico Virno di Ventimiglia, io offro sempre una consulenza gratuita.
Per me è fondamentale, per conoscere meglio chi ho di fronte e creare anche un clima di fiducia, essenziale nel mio lavoro.
Mi serve anche per capire qual è la tua soglia del dolore. Ognuno di noi ha una sensibilità diversa e io devo tarare il trattamento sulla base di come sei tu.
Quando lavoro su un punto particolarmente irritato, devo sapere dosare la mia pressione.
Se hai male, insisterò su quella parte ma con un trattamento più leggero, ugualmente efficace.
È infatti sbagliatissimo pensare che più premo, più otterrò risultati.
Più premo, più soffrirai inutilmente e non è questo il mio obiettivo.

la riflessologia fa male

Quindi non posso assicurarti che il trattamento sarà completamente indolore. Ci saranno delle zone più sensibili ma che verranno trattate delicatamente.
Così non soffrirai durante la seduta e potrai goderti i primi benefici già dal giorno successivo.
Se hai ancora dubbi, domande o timori, non aver paura a confidarmeli.
Prenota la tua consulenza gratuita e risponderò a tutte le tue domande.
Condividi questo articolo con i tuoi amici ;-)